Certificato e Dichiarazione di conformità EAC 010

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (7 Votes)

Lo schema certificativo usato per la realizzazione del test report e per l’analisi (eventuale) dell’azienda o del prodotto DEVE OBBLIGATORIAMENTE ESSERE indicato nel documento emesso sia che esso sia nella forma di dichiarazione di conformità EAC ovvero, secondo quanto richiesto e nelle modalità previste dal regolamento tecnico 010, nella forma della certificazione di conformità.

 

Nello specifico sarà data evidenza dello schema certificativo usato tramite l’identificazione  data da un numero + lettera:

  • Il numero sarà un valore compreso fra 1 e 6 per le dichiarazioni mentre sarà un valore specifico tra 1, 3 o 9 per le certificazioni;
  • La lettera indica il tipo di documento e sarà una d (in russo “д”) laddove si sia conseguita la conformità del prodotto o del macchinario tramite l’ottenimento della Dichiarazione EAC, la c (in russo “c”) laddove si sia seguita la conformità tramite Certificazione di Conformità EAC

Nel dettaglio:

Per le dichiarazioni di conformità gli schemi dunque possibili sono sei: 1Д, 2Д, 3Д, 4Д, 5Д e 6Д.
Gli schemi 1,3 e 6, indicano una conformità relativa ad una produzione seriale (annuale, triennale o quinquennale).
Gli schemi 2 e 4 indicano una conformità relativa ad una produzione “ a lotto”, cioè quei documenti di conformità che in russo vengono indicati con il termine “на партия“.
Lo schema 5 può essere utilizzato in entrambi i casi, a seconda di alcune situazioni (vedai nostro articolo precedente qui).

  • Schemi 1Д e 2Д:

Sono schemi che permettono all’applicant la possibilità di usare per l'ottenimento dei rapporti di prova di utilizzare un laboratorio non necessariamente accreditato ma comunque sito nel territorio EURASEC (oltre logicamente ai vari documenti da depositare, elencati al paragrafo 10 dell’articolo 8)
Inoltre anche l’analisi della produzione, (in russo “акт анализа производства”) sarà eseguibile direttamente dall'Applicant , tramite compilazione di apposito modulo. Si ricorda che tale analisi è necessaria esclusivamente per le conformità seriali, dunque trova applicazione  per lo schema 1Д e non per il 2Д.

  • Schemi 3Д e 4Д:

Sono schemi più “stringenti” rispetto ai due sopra, in virtù del fatto che i rapporti di prova\test devono essere obbligatoriamente effettuati presso un laboratorio accreditato ; questo comporta dunque l'obbligatorietà dell' invio dei campioni direttamente dall'azienda ad un laboratorio EurAsEc, tale invio sarà ovviamente totalmente a carico della ditta produttrice e dovrà avvenire con resa della merce in DDP senza nessun onere a carico del laboratorio con ovvio aggravio di costi.
Come per lo schema 1Д, anche in questi schemi  l’atto di analisi della produzione sarà eseguibile direttamente dal Applicant direttamente nella sede del produttore, tramite compilazione dell’apposito modulo (si rammenta che anche in questo caso si applicherà allo schema 3Д (seriale)  e non allo schema 4Д (lotto).

  • Schema 6Д:

Tale schema si applica per produzioni seriali per le quali i il produttore detiene e applica un sistema di gestione della produzione certificato.
Per questa tipologia di schema l’applicant, oltre ai “soliti” documenti da predisporre (elencati, come detto, al paragrafo 10 dell’articolo 8) dovrà depositare anche il certificato del sistema di gestione, rilasciato ovviamente da un organo accreditato fra quelli presenti nel Registro Unificato.
I test report\rapporti di prova, devono essere rilasciati da un organo accreditato e dunque sarà necessario l’invio di campioni presso il laboratorio mentre l’atto di analisi della produzione sarà eseguibile direttamente dall'Applicant presso la sede del produttore, tramite compilazione dell’apposito modulo.

© 2017 Gost Standard srl. All Rights Reserved.

Utilizziamo i cookie per offrirti un servizio migliore e personalizzare la tua esperienza. Se continui nella navigazione ci autorizzi all’uso dei cookie, altrimenti puoi sempre decidere di accettarne solo alcuni o non accettarne affatto.