Nuove modalità valutazione della conformità EAC

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (2 Votes)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Il 12 febbraio 2018, è entrato in vigore il regolamento della commissione Eurasec n.21 sui programmi di valutazione della conformità adottato pochi giorni prima, ossia il 7 febbraio. Una bozza approvata delle nuove modalità di valutazione della conformità del modello sarà sottoposta all'esame del Consiglio della commissione Eurasec.

Il 12 febbraio 2018, è entrato in vigore il regolamento della commissione Eurasec n.21 sui programmi di valutazione della conformità adottato pochi giorni prima, ossia il 7 febbraio. Una bozza approvata delle nuove modalità di valutazione della conformità del modello sarà sottoposta all'esame del Consiglio della commissione Eurasec.

Il progetto è un documento ampiamente strutturato che contiene un profondo rinnovamento delle modalità certificative in essere ed in esso sono contenuti disposizioni dettagliate in merito a quanto sotto elencato:

  • disposizioni generali;
  • definizioni;
  • schemi di certificazione tipici;
  • schemi tipici di dichiarazione di conformità;
  • revisione e analisi della domanda e dell'insieme di documenti presentati dal richiedente per la certificazione;
  • identificazione, campionamento, ricerca e misurazione dei prodotti;
  • studio del progetto del prodotto (Design);
  • studio del tipo di prodotti;
  • analisi dello stato di produzione;
  • controllo della produzione;
  • sospensione o annullamento del certificato di conformità dei prodotti;
  • sostituzione o emissione di un duplicato del certificato di conformità;
  • accettazione della dichiarazione sulla registrazione e la sua registrazione;
  • sostituzione della dichiarazione;
  • inserimento di informazioni su certificati e dichiarazioni in un unico registro;
  • formazione e conservazione di un insieme di materiali probatori;
  • introduzione di modifiche nella progettazione (composizione) dei prodotti;
  • valutazione periodica di prodotti certificati;
  • schemi tipici di registrazione statale dei prodotti;
  • Schemi tipici di registrazione statale con l'emissione di un certificato.

 Per la registrazione statale sono definiti due schemi:

Schema 1 per i prodotti fabbricati nel territorio doganale dell'Unione

Schema 2 per i prodotti fabbricati al di fuori dell'Unione.

Vale la pena notare che, dopo l'entrata in vigore delle nuove procedure di valutazione della conformità, il certificato di registrazione statale avrà un periodo di validità di 5 anni.
© 2017 Gost Standard srl. All Rights Reserved.

Utilizziamo i cookie per offrirti un servizio migliore e personalizzare la tua esperienza. Se continui nella navigazione ci autorizzi all’uso dei cookie, altrimenti puoi sempre decidere di accettarne solo alcuni o non accettarne affatto.