Rilascio certificati EAC in relazione epidemia Coronavirus

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (9 Votes)

In relazione alla crescente crisi epidemiologica del Covid-19 (Coronavirus) il Ministero dello Sviluppo Ecnomico ed il Ministero dell'industria della Federazione Russa ha reso noto il modus operandi degli enti certificatori e degli ispettori in relazione alle attività di ispezione e campionamento in questo periodo.

A causa della difficile situazione epidemiologica associata alla diffusione della nuova infezione da coronavirus e alla registrazione di nuovi focolai di malattia in diversi paesi, sono state sviluppate raccomandazioni per chiarire le modlità per i richiedenti e per gli organismi di certificazione sui prodotti fabbricati in paesi con una situazione epidemiologica sfavorevole (di seguito - l'elenco paesi).

In conformità con la legge dell'Unione Economica Eurasiatica e la legislazione della Federazione Russa, in caso di certificazione seriale dei prodotti, l'organismo di certificazione deve effettuare un'analisi dello stato di produzione, nonchè il successivo controllo di ispezione annuale oltre al campionamento (che comunque può essere effettuato anche da un laboratorio di prova – per suo conto).

Conformemente al punto 4.2 della norma GOST 31815-2012 (Valutazione della Conformità Procedura per il Controllo delle Ispezioni nelle Procedure di Certificazione) , si stabilisce che la frequenza delle ispezioni è stabilita nelle norme tecniche o nelle regole di certificazione. Se mancano , la frequenza delle ispezioni è determinata dall'organismo di certificazione.

Conformemente inoltre al punto 4.2.3 (Standard interstatale GOST 31814-2012. Valutazione della conformità. Regole generali per il campionamento per il collaudo dei prodotti per l'ottenimento della conformità per un lotto di prodotti), i campioni devono essere prelevati dal lotto (presso il magazzino del prodotto del produttore o dal magazzino di custodia temporanea o nel deposito doganale o nel magazzino del destinatario).

Considerando quanto precede, a causa della limitata possibilità per gli ispettori di raggiungere le sedi dei produttori per eseguire le procedure obbligatorie necessarie per la certificazione del prodotto e per analizzare lo stato della produzione e prelevare campioni dei prodotti Il Ministero dell'Industria e del Commercio e il Ministero dello Sviluppo Economico della Federazione Russa, insieme all'Agenzia Federale di accreditamento, raccomandano agli organismi di certificazione quanto segue:

  • Per quanto riguarda i certificati di conformità validi per la produzione in serie, se il successivo controllo di ispezione programmato è nella data entro il periodo associato alla diffusione del coronavirus, rinviare la procedura di controllo di ispezione fino a 6 mesi.

Nel prendere tale decisione, l'organismo di certificazione:

- adotta misure per aggiornare il sistema di gestione della qualità, che prevedano una procedura per il rinvio del periodo di controllo delle ispezioni qualora sia impossibile passare alla produzione e al prelievo di campioni;

- assicura la presenza della lettera del produttore sull'immutabilità della documentazione tecnica e del processo di fabbricazione dei prodotti certificati;

- apporta opportune modifiche al piano di controllo delle ispezioni.

Il termine per lo svolgimento del controllo ispettivo su tali certificati di conformità non deve superare i 3 mesi dalla data di esclusione del paese di produzione dall'elenco paesi.

  • Per quanto riguarda i certificati di conformità validi per i prodotti seriali, la cui data di scadenza è correlata alla diffusione di una nuova infezione da coronavirus, all'organismo di certificazione che ha condotto una valutazione periodica (controllo di ispezione) di questo prodotto certificato può essere rilasciato un nuovo certificato seriale tenendo conto dei risultati positivi dell'ultima valutazione periodica di tali prodotti certificati.

Il controllo ispettivo su tali certificati di nuova emissione dovrebbe essere effettuato entro un periodo non superiore a 3 mesi dal momento di esclusione del paese di produzione dall'elenco paesi.

Il paragrafo specificato può essere applicato solo ai prodotti per i quali non vi siano rivelati eventi di violazione dei requisiti obbligatori.

  • Per i prodotti che vengono messi in circolazione per la prima volta, nonché i prodotti per i quali è scaduto il certificato, a seconda della materia di certificazione, dovranno essere applicati gli schemi di certificazione per un lotto di prodotti o per singoli prodotti.

In questo caso, l'organi di certificazione può prelevare campioni in un deposito temporaneo, in un deposito doganale, o dal mezzo di trasporto o attraverso campioni importati nella Federazione Russa in conformità con le procedure doganali e destinati alla ricerca (prove) e alla misurazione dei campioni di prodotti.

  • Gli organi di certificazione sospendono temporaneamente la fornitura di servizi ai richiedenti, fornendo l'analisi dello stato della produzione e del campionamento nei paesi facenti parte dell'elenco paesi.
  • Per il periodo di mantenimento della situazione epidemiologica associata alla diffusione di una nuova infezione da coronavirus e la validità di queste raccomandazioni, i paragrafi 1 e 2 possono essere ugualmente applicati dagli organismi di certificazione per quanto riguarda i prodotti fabbricati nella Federazione Russa, con l'appropriato consenso del richiedente.
© 2017 Gost Standard srl. All Rights Reserved.

Utilizziamo i cookie per offrirti un servizio migliore e personalizzare la tua esperienza. Se continui nella navigazione ci autorizzi all’uso dei cookie, altrimenti puoi sempre decidere di accettarne solo alcuni o non accettarne affatto.